Easyjoint: i precursori italiani della Cannabis legalizzata

Easyjoint: i precursori italiani della Cannabis legalizzata

Easyjoint è un progetto nato in Italia, esattamente a Parma nel maggio del 2017. Quell’anno è stato particolarmente importante per l’argomento canapa in quanto già a gennaio il governo italiano aveva approvato una legge che regolava le tecniche di coltivazione, trasformazione e vendita della cannabis e dei prodotti da essa derivati. Nell’ambito di questa nuova normativa, è diventato possibile nel nostro paese produrre e commercializzare canapa (e i prodotti correlati), a patto che la percentuale di THC presente risulti inferiore al valore di 0,2.

Easyjoint nasce per operare nell’industria della Cannabis nel rispetto delle leggi, alla scoperta di un mercato fino a quel momento del tutto inesplorato e privo di concorrenza locale, destinato ad una crescita esponenziale. Ad oggi questa compagnia è considerata leader assoluto del mercato detenendo circa l’85% delle preferenze e risultando un brand estremamente affermato.

Essendo stati i primi a muoversi su tale mercato, il loro nome è diventato sinonimo di Cannabis legale, alimentando una compagnia sempre più sviluppata e fiorente, solida anche dal punto di vista finanziario, priva di debiti con le istituzioni. Questo è un aspetto più unico che raro reso possibile dagli introiti generati dalle vendite, sufficienti a sostenere nella crescita senza bisogno di richiedere capitale di terze parti.

Easyjoint, infiorescenze e olio CBD

Le due principali linee di prodotti sono rappresentate dalle infiorescenze di Cannabis sativa EasyJoint e dall’olio CBD EasyJoint.

Per quanto riguarda le infiorescenze esse si distinguono per la presenza o per l’assenza di semi: la varietà Tritaly ad esempio è una sinergia di infiorescenze femminili selezionate tra le varietà migliori di canapa italiana e con un dosaggio di THC sempre inferiore allo 0,2% previsto dalla normativa.

Per ottenere il quantitativo massimo di principi attivi e degli aromi, queste infiorescenze vengono seccate a bassa temperatura e lentamente, separando semi e rami e raggiungendo una granulometria ottimale.

È possibile trovarla sul mercato delle misure da 7,5 e da 15 g.

La varietà Athena si contraddistingue invece per un aroma decisamente speziato che la fa apprezzare particolarmente anche dai consumatori più esigenti. I valori di CBD contenuti oscillano tra il 5 e il 7 percento e provengono dalla pianta Carmagnola Selezionata, sempre di produzione rigorosamente italiana.

Tutti i benefici dell’olio CBD Easyjoint

L’olio CBD è un estratto purissimo derivato da olio biologico italiano con un dosaggio elevato capace di generare benefici visibili già dai primissimi utilizzi e adatto sia per l’utilizzo regolare sia per un uso più specifico.

In particolare per quanto riguarda la concentrazione 10% si suggeriscono dalle tre alle cinque gocce fino a tre volte al giorno d’assumere dopo o durante i pasti in maniera da favorire una biodisponibilità massimale, lasciando cadere le gocce sotto la lingua e trattenendole per alcuni secondi.

Dopo la prima settimana di utilizzo in cui il corpo impara ad abituarsi alla sostanza è possibile portare a quattro il numero di assunzioni giornaliere, senza mai comunque superare la dose massima di 160 mg al giorno.

Le proprietà fondamentali di questo olio sono antinfiammatorie, antiossidanti, anticonvulsive, rilassanti e antidolorifiche con un perfetto equilibrio di omega tre ed omega 6, vitamine, sali minerali, fenoli vegetali e aminoacidi. Ottimo anche come immunomodulante e broncodilatatore.

Tutti questi prodotti di canapa o derivati li trovi disponibili su www.iperhemp.com il primo ed unico supermercato della canapa in Italia.

Lascia un commento