Fertilizzanti Cannabis: la corretta nutrizione della canapa

Fertilizzanti Cannabis: la corretta nutrizione della canapa

Guida ai fertilizzanti per cannabis e come utilizzarli

L’alimentazione delle piante è uno degli aspetti più importanti  poiché contribuisce in maniera elevata alla riuscita della nostra coltivazione di canapa.
In commercio ci sono molti fertilizzanti per cannabis,alcuni sono prodotti chimici ed altri sono interamente biologici.
In questa guida andremo ad analizzare tutti gli aspetti fondamentali per una concimazione cannabis di alta qualità.

fertilizzanti canapa

Nutrimento delle piante: cosa gli serve per crescere?

Gli elementi fondamentali per far crescere una pianta si trovano in natura e sono: acqua, luce, terreno ed aria.
Lo sbaglio che si fa più di frequente è quello di spendere quantità elevate di denaro per fertilizzanti che spesso e volentieri non portano nessun risultato nelle coltivazioni.

Per crescere e prosperare le piante di cannabis  hanno bisogno di tre macro elementi denominati NPK , che sono: azoto (N), fosforo (P), potassio (K).
Questi elementi non sono reperibili nella loro forma naturale. E’ quindi grazie a concimi con molecole complesse di NPK che andremo a nutrire le  piante, oppure con fertilizzanti in cui sono presenti in forma organica o minerale.

Nella scelta dei fertilizzanti per canapa è quindi importante conoscere il fabbisogno della pianta e in quale fase di crescita si trova.
Vediamo quali sono le fasi.

Crescita vegetativa

Questa è la prima fase del ciclo di vita della pianta. In questo periodo essa ha bisogno di meno nutrimento ma di molto azoto. Quindi la soluzione ideale potrebbe esser quella di dare alla pianta di marijuana una soluzione con rapporto NPK a 3:1:1, dove 3 sta per l’azoto e i restanti numeri sono in ordine per fosforo e potassio.
Nella fase vegetativa la pianta ha un bisogno costante di azoto e meno delle altre componenti come fosforo e potassio. Questo vi permette di scegliere in base alla varietà di cannabis coltivata quale valore sia meglio apportare. L’importante sarà scegliere un fertilizzante ricco di azoto.

Se si coltiva in terra non è necessario fertilizzare, perché la maggior parte di miscele di terriccio di cannabis di alta qualità contengono le sostanze nutritive di cui avrà bisogno la pianta per le prime 2/4 settimane.

Fioritura cannabis

Nel periodo in cui inizia la fioritura la canapa avrà bisogno di meno azoto. Di conseguenza avrà un bisogno maggiore degli altri elementi chimici quindi: fosforo e potassio.
Nelle prime settimane di fioritura la proporzione che porta i risultati migliori, almeno a noi di Idroponico ,è 1:3:2 seguita poi da 0:3:3 che andremo a dare alla nostra pianta durante le ultime settimane di sboccio.

In questo caso abbiamo diminuito l’azoto (N) per aumentare il fosforo (P) che ne aumenta la quantità e il potassio (K) che ne definisce le dimensioni.
Come nel caso della fase vegetativa, sta a voi conoscere e capire il fabbisogno delle vostre piante. L’importante è conoscere il sistema con cui si sceglie il rapporto NPK e gli elementi chimici, per poi adottarlo nella vostra coltivazione.

IMPORTANTE: nell’ultima settimana è opportuno pulire a fondo le radici con acqua o soluzioni con formule studiate per la pulizia, che non compromettono il risultato finale in termine di qualità e sapore.

fertilizzante canapa

 Quanto è importante il calcio nelle coltivazioni canapa

Tra gli elementi chimici importanti per avere un raccolto ricco e di qualità, il calcio è un alleato fondamentale.
Un valore carente o troppo alto di calcio può portare dei problemi che, grazie a un’attenta analisi sulla quantità o a una buona osservazione, possiamo facilmente risolvere senza arrecare danni alle piante.
Vediamo quali sono i segnali di una carenza di calcio nelle piante:

  • Forma curva o irregolare delle foglie;
  • Macchie nelle foglie (marroni o giallognole).

Nel caso di una o più piante che mostreranno una carenza da calcio, la soluzione ideale è quella di aggiungere un supplemento di questo elemento e aggiungere del magnesio nell’acqua che usiamo per annaffiare. In caso di fioritura fate molta attenzione.
Un altro metodo potrebbe essere quello di aggiungere del fertilizzante di nitrato di calcio o contenente solo calcio.

Il segnale che invece ci indica un sovra dosaggio è quello della comparsa di clorosi, che si mostra con macchie marroni sulle foglie.
Per scongiurare la clorosi è bene mantenere un equilibrio che si registra analizzando il controllo del PH del substrato e tenerlo in un valore che va da 6,2 a 7 nel terreno organico.

I migliori fertilizzanti per cannabis per la fase vegetativa

piantagione cannabis

Come abbiamo visto prima, la fase vegetativa è fondamentale per poter far crescere piante di dimensioni e qualità eccelse e definirne la struttura. La canapa ha bisogno, soprattutto nella sua fase iniziale, di azoto che verrà poi pian piano diminuito.
Per questo abbiamo deciso di elencarvi alcuni dei migliori fertilizzanti di cannabis, sia chimici che organici che si trovano in commercio. che aiuteranno le vostre piante a crescere grandi e forti:

  • Iguana Juice Grow:

    E’un fertilizzante liquido organico al 100% per la fase di crescita / vegetativa delle piante ideato dalla Advanced Nutrients.
    E’ un fertilizzante ricco di nutrienti per la pianta ed è interamente studiato per coltivazioni biologiche. Questi nutrienti lo rendono ideale e completo per la crescita, promuovendo anche un sistema radicale forte, sano ed esteso e rami forti.
    Iguana Juice Grow apporta grandi quantità di azoto e microelementi in modo da garantire piante di canapa forti e vigorose.
    Ideato per andare incontro alle richieste dei coltivatori che chiedevano un prodotto di qualità ma soprattutto organico e solubile, che non sporcasse i serbatoi e non intasasse i sistemi di irrigazione.

    Si consiglia la somministrazione 2/3 volte alla settimana, diluendo  10-20 ml in 10 lt di acqua.
    Con un litro di prodotto potrete fare quindi dalle 500 ai 1000 litri di soluzione nutritiva.
    Se avete una coltivazione grande consigliamo il fusto da 5Lt.

  • Biovega:

    E’ prodotto dalla Biocanna, famosa marca di prodotti naturali per la cura e la crescita della cannabis.
    Biovega è un concime liquido naturale adatto alla fase vegetativa certificato dalla EKO SKALL che ne garantisce la biologicità al 100%.

    I prodotti della linea Biocanna vengono sottoposti ad un lungo processo di fermentazione. Per questa ragione sono ricchi di componenti bioattivi che stimolano lo sviluppo radicale e la formazione di gemme resistenti.  In questi componenti sono presenti le oligosaccaride e gli acidi della frutta. Inoltre è ricco di azoto e betaina che ne favoriscono la crescita.

    Si consiglia la somministrazione 2/3 volte alla settimana, diluendo 10-20 ml in 10 lt di acqua.
    Con un litro di prodotto potrete fare quindi dalle 500 ai 1000 litri di soluzione nutritiva.
    Adatto per qualsiasi coltivazione. 

  • Growth Accelerator:

    E’ la linea prodotta da Madame Grow, adatta alle più comuni tecniche di coltivazione indoor e outdoor. Ideale per la crescita e la fase vegetativa.
    Fertilizzante al 100% composto da materiale organico, fornisce alle piante tutto ciò di cui hanno bisogno senza bisogno di ricorrere a integratori.
    Il suo utilizzo risulta d’aiuto anche nelle fasi di stress della pianta.

    Il suo uso è consigliato per le prime 7/8 settimane, garantendo una pianta forte e di elevata quantità e qualità.
    Con 250 ml di soluzione è possibile arrivare a 100 Lt di irrigazione.

I migliori fertilizzanti per cannabis per la fase di fioritura

La fase di fioritura è importante quanto la fase vegetativa per poter far fiorire le piante garantendo dimensioni e qualità altissime. La canapa, infatti, ha bisogno di nutrienti come fosforo e potassio per poter crescere ma anche di prodotti ricchi di carboidrati.
Bisognerà quindi iniziare un ciclo con i fertilizzanti per fioritura.
Di seguito vi proponiamo brevemente 3 prodotti eccellenti e validi che aiuteranno le nostre piante in fase di fioritura:

  • Iguana Juice Bloom:

    Mentre la “sorella” Iguana Juice Grow è adatta per la fase vegetativa e di crescita, questa soluzione è adatta appunto per la fase di fioritura.
    I componenti al suo interno favoriscono la sbocciatura, garantendo risultati ottimali per la nostra coltivazione.

    Se decidete di utilizzare il concime prodotto da Advanced Nutrients sia per la fase vegetativa sia per quella della fioritura potete acquistare da questo link che lasciamo sotto sia Iguana Juice Grow (fase vegetativa) sia Iguana Juice Bloom (Fase di fioritura) ad un prezzo a buon mercato.

  • Jamaican Bloom 28-25:

    Tra i concimi organici per la fioritura di canapa, Jamaican Bloom di casa Madame Grow offre un prodotto di qualità ad un prezzo tuttavia onesto.
    Fosforo (P) e potassio (K) presentano rispettivamente i seguenti valori che sono anche nel nome del prodotto: 28-25.
    Il suo principale compito è quello di aumentare la produzione rendendo le piante folte e con molta resina, ottenendo un prodotto di altissima qualità.
    Tra gli ingredienti oltre i già citati P-K troviamo anche gli amminoacidi e il molibdeno bioincapsulato.

  • Bio Bloom:

    BioBizz sappiamo essere tra i migliori produttori e fornitori di prodotti per la coltivazioni di cannabis, spiegata anche in questo nostro articolo.
    Questa formula nutriente è anch’essa al 100% naturale e contiene minerali completamente biologici: amminoacidi, ormoni di origine vegetale e micronutrienti.
    Il suo compito è quello di garantire al produttore una grossa abbondanza di fiori e frutti e tutto ciò che permette a una pianta di fiorire nel miglior modo possibile.
    Può essere somministrato sia con il metodo classico dell’irrigazione a mano sia tramite gocciolatoi.

Noi di Idroponico, prima che professionisti nel mondo green, siamo appassionati della coltivazione di cannabis light. Questo ci porta a volerci confrontare sempre con altri appassionati o professionisti.
Per questo vi chiediamo, se volete, raccontarci le vostre esperienze dirette. Sia se avete seguito i nostri metodi, utilizzando i fertilizzanti da noi consigliati raccontandoci come vi siete trovati e se avete ottenuto il risultato sperato, sia se utilizzate altri metodi e volete consigliarci i migliori fertilizzanti secondo la vostra esperienza.
Nel prossimo articolo parleremo dei fertilizzanti fai da te e naturali al 100%, stay tuned!

Lascia un commento

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.