Guida completa su come coltivare orchidee in idrocoltura

L’ idrocoltura, o coltura idroponica, è un metodo di coltivazione che permette di coltivare la pianta senza l’utilizzo di terriccio.
Grazie a questo sistema alternativo basato sull’acquacoltura, è possibile far crescere le orchidee solamente con l’ausilio di acqua.
Tempo fa avevamo trattato in modo esaustivo due argomenti inerenti la coltivazione di queste bellissime piante:  un articolo era dedicato alla coltivazione di orchidee con gel e l’altro illustrava come coltivare orchidee in vasi di vetro senza terra.

In questo post invece ci occuperemo della coltivazione dell’orchidea phalaenopsis, una  pianta epifite.
Le piante epifite sono una varietà molto particolare: vivono  infatti su altre piante, usandole come sostegno per crescere. Al contrario di ciò che si potrebbe pensare, non stiamo parlando di una pianta “parassita” poichè le epifite non usano altre piante per procurarsi il nutrimento. Bensì, si nutrono autonomamente grazie alle radici aeree da cui assorbono ciò di cui hanno bisogno.
Questo genere di piante non necessita perciò del terriccio per vivere ed è questo il motivo per cui  l’orchidea si sposa benissimo all’idrocoltura, come il ficus.

idrocoltura facile

Per coltivare la Phalaenopsis, non si utilizza il terriccio  come substrato ma si preferisce un materiale inerte come l’argilla espansa, la perlite e tutti quei materiali che trattengono l’umidità per poi trasportarla tramite capillarità.
Noi consigliamo di utilizzare per l’appunto l’argilla espansa oppure la perlite, entrambe molto valide poichè  non esistono grosse differenze tra l’una e l’altra e sono adatte ambedue per questa specifica famiglia di piante.

Cosa serve per coltivare orchidee in idroponica?

Per cimentarsi nell’ idrocoltura abbiamo bisogno di poche cose specifiche. Ecco un piccolo elenco: 

  • Un’Orchidea Phalaenopsis;
  • Un vaso di plastica con doppio fondo e galleggiante; 
  • Argilla espansa o Perlite;
  • Concime per idrocoltura.

N.B: Il vaso di plastica con doppio fondo e galleggiante è un vaso ideato apposta per la coltura idroponica.

Procedimento passo passo

Primo passo: Pulire il vaso

La prima cosa da fare è prendere il vaso in plastica e pulirlo e disinfettarlo per bene. Per farlo, imbeviamo un batuffolo d’ovatta o un panno nell’alcool etilico e disinfettiamo l’intero vaso ed il galleggiante.

Secondo passo: Pulire bene la pianta

Estraiamo ora con cura la nostra orchidea dall’involucro dove è riposta, facendo molta attenzione a non arrecargli danni. Procediamo pulendo le radici da residui di composto o impurità, diamo anche una pulita utilizzando un leggero getto d’acqua. Nel caso di radici morte o malate, è consigliabile toglierle tagliandole con delle forbici o cesoie sterilizzate.

Questo procedimento è molto importante poichè eventuali residui di terriccio, composti o radici morte  potrebbero portare malattie, muffe o marciumi nella pianta.

Terzo passo: Piantiamo l’Orchidea

Prendiamo ora il substrato che abbiamo scelto (argilla e perlite) e riempire il vaso fino a metà circa.
Ora riponiamo la pianta nel vaso, facendo molta attenzione a posizionare le radici ben allargate per tutta la circonferenza del vaso.
Aggiungiamo altro composto fino a circa 2 centimetri dal bordo.

Quarto passo: Annaffiare

La pianta ha bisogno di bere perciò prendiamo un annaffiatoio e mettiamo nel vaso circa 2 centimetri di acqua.
Nei giorni successivi l’acqua raggiungerà le radici per capillarità, nutrendole.

Quinto Passo: Concimare

Il substrato con materiale espanso non offre alla pianta nessun apporto di sali minerali o ciò di cui ha bisogno.
Per questo bisogna servirsi di un concime da sciogliere nell’acqua. E’ preferibile utilizzarne uno specifico ma anche quello universale può andar bene, l’importante è metterne un decimo di quello scritto sulla confezione.
Ogni volta che annaffieremo la nostra pianta sarà quindi fondamentale aggiungere del concime all’acqua.

I MIGLIORI 4 CONCIMI LIQUIDI PER ORCHIDEE

COMPO CONCIME LIQUIDO

Adatto per piante delicate, ha una bassa salinità ed è arricchito con guano. Il suo compito è stimolare delicatamente la fioritura della tua orchidea.

 

CIFO CONCIME LIQUIDO

Concime adatto per tutti i tipi di orchidee, stimola la crescita radicale. Utilizzare il prodotto ogni due settimana dalla primavera all’autunno, una volta al mese in inverno.

CONCIME CRESCITA MIRACOLOSA

A base di microelementi chelati che stimolano i processi biologici garantiscono una fioritura sana e durevole, proteggendo l’orchidea dall’attacco di parassiti e patologie.

FITO GOCCIA A GOCCIA

Nota: 2 Confezioni da 6 fiale cad.

La sua nuova formula arricchita con Vanadio stimola lo sviluppo vegetativo della pianta promuovendo l’attività foto sintetica e quindi la sua crescita e i processi di fioritura. 

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.