Rollare una canna di erba: Tutti i Passaggi

come fare una canna di erba?

Imparare a rollare

 

Almeno una volta nella vita tutti ci siamo posti questa domanda: come si fa una canna? Che siate fumatori incalliti, occasionali o volete provare per pura curiosità, ti sarai chiesto come si rolla una canna, un joint, una sigaretta o uno spinello.
In questo articolo vi spiegheremo nel modo più semplice e breve possibile quali sono i passi necessari per chiudere una canna.

Ci sono molti modi per rollare una canna: a bandiera, a carciofo, a petardo, a “L” ecc, ecc.

come fare una canna di erba

Noi vi proponiamo  il modo classico, quello  più semplice e funzionale per gustare la nostra canna d’erba in breve tempo e senza sorprese.
Il nostro obiettivo, alla fine di questa piccola guida, è quello di avere una canna che arda lentamente e che ci faccia assaporare a pieno il suo gusto. E’ la maniera ideale per preservare le proprietà del nostro spinello d’erba, senza ritrovarci a fumare uno spinello mal assortito e brucia troppo velocemente, rovinando così il nostro momento di relax.

Troverai anche un video tutorial su come fare una canna. Per scopo didattico abbiamo usato del tabacco ma non cambia niente.

 

Cosa ci occorre?

fare una canna

Prima di immaginarvi già seduti e rilassati, assicuratevi di avere a disposizione tutto l’occorrente. Vi servirà:

  • Circa un grammo di uno dei tipi di ganja da noi preferiti;

  • Un grinder/macinino/forbice;

  • Un pacchetto di cartine, meglio se lunghe;

  • Un pezzo di cartoncino per fare il filtro;

  • tabacco o una delle erbe secche fumabili che preferite.

Ora è il momento di leggere attentamente le istruzioni, per evitare di fare qualche passaggio sbagliato e dover sprecare la vostra erba.

Rollare una canna: passo passo

Prima di iniziare, un piccolo consiglio: preferite un purino di sola erba senza aggiungere del tabacco. Quest’ultimo, oltre ad essere dannoso per la salute, rovinerà il sapore della nostra erba.

Step 1

Con l’aiuto di un grinder, delle forbici o anche semplicemente con le dita, sbriciola la tua cima d’erba in maniera uniforme e della stessa consistenza. Così facendo spriggionerai  le varie proprietà benefiche e l’inconfondibile l’odore che ci accompagnerà nel nostro momento di relax.

preparato di ganja

Step 2

Preparare il filtro: prendiamo un pezzo di cartoncino, solitamente si trova  all’interno della scatola della cartine. In alternativa possiamo utilizzare l’intera scatola delle cartine oppure un qualsiasi biglietto dei mezzi pubblici.
Ritagliamo dal cartoncino una striscia lunga circa 5 centimetri e larga un centimetro. Pieghiamo l’estremità cercando di formare una “M” , dopo di che arrotoliamo finché  il filtro non riuscirà a reggere la forma.
A questo punto il filtro è pronto.

come fare il filtro

Step 3

Ora prendiamo la cartina e aggiungiamoci la nostra erba in modo uniforme, lasciando un pò di spazio per il filtro a destra. Per una maggiore manualità consigliamo di lasciarne un pò  anche a sinistra (per i mancini basta invertire l’ordine, quindi il filtro andrà collocato a sinistra per facilitare l’operazione).
Usando gli indici, prendiamo la parte della cartina con la colla mentre utilizzando i pollici prendiamo la parte senza colla. Iniziamo a rollare la nostra canna facendo su e giù con gli indici e i pollici, esattamente come quando mimiamo con le mani il gesto dei soldi.  Continuiamo fino a che la nostra erba non si è ben allineata con il filtro, prendendo anch’essa la stessa forma.

Step 4

Aggiustiamo con la punta del pollice il bordo della cartina, roteando fino a che la carta non si richiuda sopra. Ecco, ora la nostra canna sta prendendo forma.
Con la lingua lecchiamo delicatamente il bordo dove è presente la colla, pressando senza esagerare per far aderire le due estremità. Non c’è bisogno della saliva, basta una leggera leccata per far incollare la canna.

Step 5

Adesso possiamo aggiungere tutta o buona parte dell’erba caduta durante la fase di preparazione, tramite il foro a sinistra (dove verrà acceso il blunt). Aiutiamoci con il mignolo o una penna e pressiamo delicatamente senza far troppa forza.  Infatti una canna troppo pressata faticherà ad accendersi.
Per favorire un’accensione omogenea, consigliamo di ripiegare i bordi intorno con precisione. Cosi eviteremo la comparsa del “serpente nero”, che equivale a quando un lato brucia più velocemente dell’altro o consuma il centro producendo così un fastidioso fumo aspro.

Step 6

Infine guardate la vostra opera d’arte. Anche se la prima non è venuta benissimo non preoccuparti, all’inizio siamo tutti impacciati e come ogni arte che si rispetti si ha bisogno di allenamenti continui. Ma sono sicuro che non ti fermerai al primo ostacolo, ci sarà sempre la nostra amica Maria light a darci conforto nei momenti bui.

Ora mettiti comodo, prendi l’accendino, metti il Joint in bocca, accendi e… buon relax.

come fare una canna

Lascia un commento